martes, 11 de junio de 2013

Biblioteca Nacional de la Orden de Malta

LA BIBLIOTECA NAZIONALE DI MALTA CELEBRA LA STORIA E L’ATTUALITÀ DELL’ORDINE




La Valletta, 09/06/2013

L’anniversario 1113-2013 in una mostra a Malta che apre al pubblico i documenti più significativi
È li a fare bella mostra di sé nonostante i suoi 900 anni di età, sotto una teca di vetro che la protegge dalla fragilità dei secoli. È la Pie Postulatio Voluntatis il documento più importante – ed il più ammirato – della mostra che è stata inaugurata il 7 giugno scorso nella Biblioteca Nazionale di Malta a La Valletta.
‘Tuitio fidei et obsequium pauperum – Sovrano Militare Ordine di Malta 1113-2013′, è il titolo della mostra che è stata allestita per commemorare il 900° anniversario dal riconoscimento ufficiale da parte di Papa Pasquale II dell’Ordine di San Giovanni.

Vengono presentati al pubblico una serie di manoscritti, documenti, oggetti e volumi tratti dagli archivi dell’Ordine, alcuni dei quali risalenti agli inizi della sua storia. La mostra è suddivisa in capitoli che raccontano l’Ordine attraverso le diverse epoche e caratteristiche: I primi anni; Rodi e Malta; Governo; Al servizio dei malati; Pietà e devozione; Vita a Malta: 900 anni di storia.

Tra i documenti più preziosi esposti, la bolla con la quale Carlo V, Re di Spagna ed Imperatore del Sacro Romano Impero, donava nel 1530 le isole di Malta, Gozo e Comino, ai Cavalieri di San Giovanni dopo la perdita di Rodi.

Una sezione della mostra è dedicata all’attualità del Sovrano Ordine di Malta. Testi e fotografie illustrano ai visitatori le caratteristiche e le attività contemporanee dell’Ordine nel mondo, con un approfondimento sull’impegno e le attività mediche e sociali promosse dall’Associazione maltese dell’Ordine di Malta.

La mostra è stata inaugurata dal Ministro dell’Educazione Evarist Bartolo e dall’Ambasciatore del Sovrano Ordine a Malta, Ing. Umberto di Capua, che nel suo discorso ha ricordato come “la storia di questi 900 anni ha visto per quasi tre secoli intrecciarsi la vita ed i destini del nostro Ordine con questa meravigliosa isola di Malta, con questo antichissimo e nobile popolo. Tre secoli durante i quali i cavalieri ed i maltesi hanno vissuto e combattuto insieme, anche in eventi di portata epocale per la civiltà europea. In questo contesto – ha proseguito l’Ambasciatore – del tutto speciale è la nostra amicizia che si è rinnovata attraverso una fraterna e costruttiva collaborazione che ha al centro gli ideali ed i valori che sono l’essenza delle nostre comuni radici”.

Olivier Mamo, Bibliotecario Nazionale di Malta, ha sottolineato come “questi documenti formano il cuore della collezione storica della Biblioteca Nazionale – oltre 7000 volumi – prezioso lascito dell’Ordine alla Nazione Maltese. A complemento delle celebrazioni, tutti i documenti e le pubblicazioni in mostra sono inserite nel contesto dell’ultimo edificio disegnato ed eretto dall’Ordine a Malta: la Biblioteca Nazionale”.

Per commemorare questo anniversario, la Biblioteca Nazionale ha prodotto anche due nuove pubblicazioni. La prima fornisce informazioni sugli archivi dell’Ordine conservati nella Biblioteca nazionale, dalla loro origine ai giorni nostri. L’altra, offre i ritratti e sintesi informative per ciascuno dei 28 Gran Maestri che hanno governato Malta tra il 1530 e il 1798.

La mostra è stata curata da Joanne Sciberras e Maroma Camilleri. Rimarrà aperta al pubblico, gratuitamente, dal lunedì al venerdì negli orari di apertura della Biblioteca Nazionale, nella capitale maltese Valletta, fino al 2 agosto 2013.

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada