sábado, 15 de junio de 2013

Audiencia de Su Santidad el Papa Francisco I a los dirigentes del hospital de la Orden de Malta

PAPA FRANCESCO RICEVE I DIRIGENTI DELL’OSPEDALE DELL’ORDINE DI MALTA A ROMA: “CONTINUATE LA VOSTRA MISSIONE CON CORAGGIO”

Le delegazioni dell’Ordine di Malta e dell’Ospedale San Giovanni Battista di Roma ricevute in udienza privata dal Santo Padre

La delegazione è stata ricevuta in Vaticano con il Gran Maestro. Per il Papa “il taglio lineare delle risorse è offensivo per la vita umana e rischia di far considerare la vita come un semplice oggetto di scambio” 

Il Santo Padre Papa Francesco ha ricevuto stamani in Udienza Privata il Gran Maestro dell’Ordine di Malta, Fra’ Matthew Festing, accompagnato dal Cardinale Patrono Paolo Sardi e i vertici dell’Ospedale dell’Ordine di Malta, San Giovanni Battista, a Roma.

Durante l’incontro il Gran Maestro ha presentato le attività dell’Ordine di Malta, sottolineando la antica tradizione di assistenza ai deboli ed ai sofferenti che ha sempre contraddistinto il suo operato.

Nel corso dell’udienza il Pontefice ha esortato i presenti a proseguire l’opera assistenziale dell’Ospedale con coraggio e speranza, sentimenti che ha pregato di estendere a tutti gli operatori dell’ospedale e dei poliambulatori e dei centri anti-diabete. Ha sottolineato con forza che la crisi di oggi non è tanto economica quanto morale. Il taglio lineare delle risorse è offensivo per la vita umana e rischia di far considerare la vita come un semplice “oggetto di scambio”, ha spiegato Papa Francesco.

Il Santo Padre ha infine esortato a considerare il prossimo come carne di Cristo che è ‘ben difficile da curare’ ma che proprio per questo per noi deve essere considerata la sfida morale da vincere.

La direttrice generale dell’Ospedale dell’Ordine di Malta, Tiziana Frittelli, ringraziando il Santo Padre per il forte sostegno morale che manifesta verso l’assistenza sanitaria in genere e, quella cattolica in particolare, ha ricordato il periodo di profonda crisi che la sanità nazionale sta attraversando e gli sforzi necessari a mantenere viva la “mission” degli ospedali che devono destinare le loro risorse umane, professionali ed economiche alla tutela dei soggetti socialmente più fragili.

Tra le attività principali svolte dall’Ospedale San Giovanni Battista l’unità di risveglio, specializzata nella delicata fase di recupero dei pazienti con traumi cerebrali in fase di risveglio dal coma. Il Grande Ospedaliere Albrecht Boeselager, anche lui ricevuto stamani in Vaticano, ha ricordato anche gli altri aspetti dell’assistenza medica svolta dall’Ordine di Malta in Italia e in 120 paesi nel mondo, con particolare riferimento alla salvaguardia e alla tutela della vita in ogni sua espressione.



No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada